Isolamento esterno

Isolamento esterno

contenuto:

  1. Vantaggi dell'isolamento delle pareti esterne
  2. Tipi di materiali di pannelli isolanti
  3. Metodi di riscaldamento
  4. Isolamento termico esterno incollato
  5. Spruzzatura di schiuma poliuretanica
  6. Intonaco caldo
  7. Rivestimenti di finitura
  8. Il riscaldamento di una casa di legno

Nel calcolare le perdite di calore a casa, è stato riscontrato che le perdite attraverso i muri sono in media circa il 40% del calore, attraverso il tetto - 25%, attraverso le finestre - 20% e ventilazione - 15%. Con questo semplice schema, la necessità di un riscaldamento di alta qualità delle pareti diventa comprensibile. La tecnologia dell'isolamento delle pareti esterne offre la massima protezione della struttura contro le dispersioni di calore attraverso le pareti, poiché assorbe l'influenza fredda dell'ambiente.

Vantaggi dell'isolamento delle pareti esterne

I vantaggi dell'isolamento esterno sono la conservazione dell'area interna dell'edificio, la protezione della parete dal raffreddamento, l'aumento della durata di vita delle pareti realizzate con materiale del telaio. Con l'isolamento delle pareti esterne, il carico sulle pareti portanti non aumenta, quindi la pressione sulla fondazione rimane la stessa.
Un vantaggio separato e molto pesante dell'isolamento esterno è la protezione della parete dal congelamento. La linea di fondo è che con l'isolamento termico interno, la perdita di calore dall'interno della casa è limitata, ma la parete stessa si congela ancora a basse temperature. Tra la parete interna e lo strato di materiale termoisolante si forma una zona di condensazione del vapore che crea condizioni per lo sviluppo di muffe, funghi e un ulteriore raffreddamento della parete dovuto all'umidità.

L'isolamento interno che ha accumulato umidità non si asciuga completamente anche in estate, creando una zona costante di accumulo di umidità, che influisce negativamente sulla durata delle pareti. Con isolamento esterno, il punto di rugiada, cioè il punto di condensazione del vapore, viene trasferito al materiale termoisolante. Isolati fuori dal muro non si raffredda e il calore dura molto più a lungo, le sue perdite sono ridotte al minimo. L'isolamento esterno perde facilmente l'umidità accumulata, grazie a questo le sue proprietà di isolamento termico sono facilmente ripristinabili, aumenta la durata delle pareti.
Un altro importante vantaggio dell'isolamento termico esterno sono le proprietà di isolamento acustico dei materiali isolanti. Se questo non è così importante nel settore privato, allora questa qualità gioca un ruolo importante nella grande città.

Tipi di materiali di pannelli isolanti

I materiali principali per la produzione di lastre utilizzate nell'isolamento termico esterno sono lana minerale e polistirene espanso - nella vita quotidiana indicata come plastica espansa. La qualità di questi materiali deve prestare particolare attenzione alla scelta dei pannelli isolanti.

Lana minerale

Lana minerale

Ha preso il nome perché è costituito da fibre minerali artificiali. Vata è diviso in specie a seconda dell'origine delle materie prime da cui è composto. La lana minerale di pietra è composta da varie rocce: diabase, calcare, basalto, argilla, dolomite, ecc. La lana di scoria è costituita da altoforno, focolai aperti e altre scorie, comprese le scorie di metallurgia non ferrosa.

Un isolante in lana minerale ha una struttura fibrosa con un legante sintetico. I prodotti fatti di lana minerale sono prodotti sotto forma di piastre e tappetini. Lo strato termoisolante di piastre varia da 50 a 100 mm. Le stuoie sono utilizzate per installare l'isolamento in ampie aree di lavoro.

Vantaggi della lana minerale con buone proprietà di isolamento termico e incombustibilità. È anche molto resistente all'umidità, resistente ai danni - non si decompone sotto l'influenza di umidità, insetti. La lana di basalto è resistente alla decomposizione, ai cambiamenti di temperatura e alla permeabilità al vapore. Inoltre, la lana minerale è facile da installare.

Lana di vetro

Lana di vetro

Questo materiale è simile alle proprietà della lana minerale, ma è ricavato dai rifiuti della produzione di vetro. Ha aumentato la stabilità della temperatura. Quando si lavora con la lana di vetro, è necessario prestare particolare attenzione, assicurarsi di lavorare nei guanti, evitare di ottenere pezzi di materiale sulle membrane mucose e soprattutto negli occhi.

polistirene espanso

polipropilene

Questo materiale è costituito da piccoli granuli resistenti all'umidità, che sotto l'influenza di alte temperature si combinano tra loro in una struttura cellulare. I campioni di polistirolo espanso hanno un numero enorme di microcelle, a causa delle quali le lastre di polistirene espanso in volume sono il 98% dell'aria. Il materiale è il più economico attualmente disponibile sul mercato, è facile da usare. Le lastre di polistirene espanso hanno uno spessore da 50 a 100 mm. Polyfoam è anche affidabile perché è impermeabile, quindi i processi di decomposizione non iniziano da lì.

Il polistirene espanso è di due tipi: estruso ed espanso. La prima vista sul taglio ha una struttura cellulare chiusa superficiale. È più spesso utilizzato per l'isolamento termico di strutture di contenimento, isolamento di pareti di cantine umide, garage, altri edifici agricoli. Il polistirene espanso espanso ha granuli più grandi simili a sfere. In generale, il polistirolo è diventato il più popolare isolante termico grazie alla sua convenienza e facilità di installazione. Quando si installa questo isolatore di calore è necessario applicare intonaco o rivestimento, nella forma aperta non può essere applicato.

Metodi di isolamento esterno

Esistono due tipi principali di installazione di isolamento termico esterno:

  1. isolamento termico incollato;
  2. struttura ventilata a cerniera.

Alle nostre latitudini il primo metodo è diventato molto popolare, principalmente perché l'installazione dell'isolamento termico a cerniera è più complicata dal punto di vista tecnologico, più costosa in termini materiali e richiede una consulenza esperta. Installare lo stesso isolamento termico incollato è molto più semplice, c'è solo una limitazione sulla stagionalità - tale lavoro può essere eseguito a una temperatura ambiente di almeno + 5 ° C.

L'isolamento termico esterno incollato è l'opzione più pragmatica

L'opzione dell'isolamento termico combinato è molto popolare nei paesi europei e comincia a diventare gradualmente più diffusa nel nostro paese. Questo metodo consente di ridurre le perdite di calore attraverso le pareti dell'edificio dell'80% del livello iniziale, il che consente di risparmiare notevolmente i costi energetici.

Il principio di questo sistema è l'installazione di una struttura multistrato chiusa monolitica, che diventa uno scudo in relazione all'ambiente esterno. Oltre a proteggere dalla perdita di calore, questi design escludono i cosiddetti ponti freddi in strutture isolanti, non aumentano il carico sulla fondazione, forniscono riparabilità.

Utilizzare un sistema di isolamento termico incollato su edifici con qualsiasi tipo di costruzione - blocco, mattoni, pannelli, telaio-monolitico. Per il funzionamento ottimale della struttura di isolamento termico, devono essere soddisfatti i requisiti per la tecnologia di processo e per la qualità dei materiali stessi.

Il processo di installazione di un isolamento termico incollato

Il sistema di isolamento termico incollato è installato in più strati:

  1. isolamento - materiale termoisolante sotto forma di lastra;
  2. rinforzo - maglia, resistente all'azione degli alcali e rivestita con una composizione di colla su base minerale;
  3. strato protettivo e decorativo - gesso e primer.

Ognuno di questi livelli ha una sua funzione specifica. Installazione di pannelli isolanti significato strato rinforzato compreso consente l'adesione di lastre di gesso e isolamento termico, innesco proteggere i materiali da esposizione all'ambiente, ed esegue una funzione estetica correttamente.

Prima di installare l'isolamento, la parete deve essere adeguatamente preparata. La preparazione comprende la pulizia di sporcizia e polvere, vecchi intonaci, rimozione delle irregolarità in modo che il riscaldatore aderisca alla superficie il più saldamente possibile. Sulla base preparata, cioè sulla superficie del muro isolato, si applica la colla di cemento polimerico. La colla deve essere scelta resistente al gelo, con elevata capacità adesiva in relazione a diversi tipi di piastre. Il coefficiente di adesione dell'adesivo con la parete del calcestruzzo deve essere minimo di 1,0 MPa.

Fissaggio di lastre in polistirene espanso

Sulla colla è attaccato un riscaldatore, fissato con tasselli. Se credi agli esperti in questo settore, non ci sono sciocchezze nei sistemi di isolamento termico. I tasselli devono essere così affidabili da sopportare il carico del sistema di isolamento termico e la forza del vento. I tasselli a vite hanno 2 tipi: con un distanziale tradizionale, 50 mm di lunghezza, e con una zona allungata, 90 mm di lunghezza. I tasselli con un distanziatore convenzionale vengono utilizzati per fissare l'isolamento su pareti in calcestruzzo e mattoni. Le varianti con una zona distanziatrice allungata sono più adatte per pareti fatte di mattoni cavi e calcestruzzo leggero. Vengono scelti tasselli con un diametro della testa di almeno 60 mm.

I pannelli isolanti possono essere realizzati con vari materiali, da cui dipenderà il processo di installazione stesso. I materiali per la produzione di lastre sono lana minerale, lana di vetro, polistirolo espanso. Quest'ultimo materiale ha una proprietà sfavorevole in termini di costruzione, come la combustibilità, ma recentemente sono comparsi tipi di polistirolo espanso non combustibili. Vale la pena prestare attenzione quando si scelgono i materiali.

Dopo che la colla è stata applicata al muro, le lastre iniziano a essere fissate. La colla viene applicata in quantità sufficiente per riempire tutte le irregolarità. La piastra del riscaldatore deve essere premuta contro la parete, allo stesso tempo, parte della colla viene schiacciata da sotto e cade sotto i piatti vicini, rinforzando così le articolazioni. Le aperture tra le piastre possono essere eliminate con l'aiuto di una schiuma di montaggio. Per dimensioni maggiori dell'apertura, ad esempio, viene incollata una striscia di schiuma. Quindi i piatti sono fissati con tasselli negli angoli. Le teste dei tasselli e tutte le giunture tra i piatti dovrebbero essere coperte con mastice.

Il livello di rinforzo viene successivamente installato nel processo. In realtà, questa è una rete in fibra di vetro, a volte metallica. Le lastre vengono applicate con la composizione glutinosa, i pezzi di rete precotti vengono incorporati nella colla, premendo sui piatti, quindi serrati. Cercano di aggiustare i pezzi della griglia e si sovrappongono per affidabilità. Dopo che la colla si asciuga, viene pulita, livellata e applicato lo strato decorativo. Il più delle volte è un intonaco decorativo, sul quale è dipinta l'intera struttura. La vernice è resistente agli agenti atmosferici.

Riscaldamento delle pareti esterne mediante spruzzo di schiuma di poliuretano

L'isolamento termico delle pareti con schiuma di poliuretano è uno dei modi moderni per risolvere il problema del risparmio di calore. La schiuma di poliuretano presenta molti vantaggi rispetto ad altri materiali per l'isolamento termico. Questo materiale viene preparato subito prima della spruzzatura sul muro isolato.

Vantaggi di questo materiale:

  • elevata adesione alla superficie in una qualsiasi delle sue configurazioni;
  • l'assenza di cuciture nel processo di lavoro - questo consente di risparmiare molto tempo, migliora la qualità dell'isolamento, rafforza la parete stessa;
  • bassa conduttività termica - uno strato di schiuma di poliuretano spessa 5 cm è simile nella capacità di mantenere il calore in uno strato di 8 cm di polistirene espanso o 15 cm di lana minerale;
  • un piccolo peso del materiale nella forma applicata finita - questo non crea un carico aggiuntivo sulla fondazione;
  • resistenza del materiale per compressione e stretching;
  • non c'è bisogno di uno strato di barriera al vapore - il materiale è così stretto nella sua struttura che prende su se stesso le funzioni della barriera al vapore;
  • proprietà antivento;
  • basso assorbimento di umidità - il materiale praticamente non lo assorbe nemmeno con il tempo più umido;
  • non tossico;
  • buone caratteristiche insonorizzate.

PPU e la sua applicazione

La spruzzatura di schiuma poliuretanica è l'applicazione di uno strato di polimero termoisolante sulla superficie con qualsiasi sollievo, seguito da solidificazione. In un dispositivo speciale, i due polimeri sono misti - poliisocianato e poliolo vengono espanso con anidride carbonica mentre si riscalda a numeri elevati, e la miscela risultante è stata alimentata in una pistola al mixer. Attraverso l'atomizzatore, la miscela viene spruzzata sulle superfici di lavoro sotto pressione. Il riempimento viene effettuato in alcune forme già pronte, dopo l'indurimento il materiale viene rimosso e utilizzato secondo gli scopi.

Il processo di riscaldamento delle pareti

L'isolamento delle pareti con schiuma poliuretanica dall'esterno viene effettuato in più fasi: preparazione della parete, applicazione di schiuma di poliuretano, applicazione del massetto di rinforzo, finitura finale.

La preparazione della parete significa pulirli da vecchi rivestimenti, intonaci, polvere, tutto ciò che può ridurre l'adesività del materiale alla parete. Sulla superficie pulita viene spruzzato con schiuma di poliuretano e si può regolare lo spessore della sua applicazione, livellando cavità e sporgenze.

Quindi un massetto di rinforzo viene applicato sulla superficie dello strato isolante termico, per questo viene utilizzata una rete in fibra di vetro fine. Lo spessore dello strato di rinforzo deve essere di almeno 60 mm. Quindi puoi posare i materiali di finitura - rivestimenti, rivestimenti, pannelli, vernici.

Prima di spruzzare è necessario pensare a proteggere tutte le superfici circostanti dall'applicazione non necessaria del materiale, perché è molto difficile pulire la schiuma di poliuretano anche con solventi forti.

Intonaco caldo per l'isolamento delle facciate esterne

L'intonaco caldo è una miscela a base di cemento con aggiunta di stucco. Come l'ultimo può agire vermiculite - un minerale minerale di riempimento, elementi di polistirene espanso, così come segatura. L'intonaco caldo con segatura nella composizione non è adatto per le facciate e viene utilizzato solo per la finitura degli interni. Nella composizione per la decorazione delle facciate sono come riempitivi di polistirolo espanso, polvere di pomice, argilla espansa.

Quando si seleziona un riscaldatore tener conto di alcune delle sue proprietà: conducibilità termica, che deve essere bassa per conservare il calore, ostacoli idrofobicità per l'ingresso di permeabilità al vapore acqueo - allo strato di materiale permeabile al vapore acqueo e la sua condensazione accada. La presenza di materiali porosi aiuta l'intonaco caldo a conservare la capacità di "respirare", lasciando entrare umidità e aria.

Nel gesso caldo sono combinate tutte le qualità necessarie. Non accumula umidità, è resistente, ignifugo, sicuro per l'ambiente. Come riscaldatore, può essere utilizzato per la finitura di facciate, comprese quelle decorate con elementi decorativi che devono essere preservati, per riscaldare pendenze, colare giunture e crepe, murature.

Applicazione di intonaco caldo

intonaco caldo viene applicato in modo rapido e non richiede l'utilizzo di rete metallica, (anche se in alcuni metodi, viene utilizzato per maggiore isolamento resistenza), non richiede allineamento delle pareti, perché è di plastica sufficiente consistenza e allineamento può essere effettuata direttamente dal materiale stesso. Il gesso caldo è adesivo su tutti i materiali da costruzione, biologicamente stabile, permeabile al vapore.

La tecnica di applicazione di un cerotto non differisce dalla solita tecnologia dell'intonaco. Per una maggiore levigatezza, la parete può essere ulteriormente levigata con rete di levigatura o intonacata.

Quando posso usare l'intonaco caldo?

Se si presta attenzione al polistirolo espanso, che ha un sacco di caratteristiche positive e anche facile da usare, è necessario sapere che il sistema di isolamento termico con polistirolo divieto di applicare in determinati casi, come ad esempio l'isolamento di edifici con un aumento dei requisiti di sicurezza antincendio - ospedali, scuole, asili, lavaggio auto e così via. Styrofoam ha bassa permeabilità al vapore, a causa della quale si accumulerà umidità nella stanza. Per alcuni scopi, questo potrebbe essere un vantaggio.

In contrasto con questo materiale, il gesso caldo non è tossico, non è infiammabile, ha un'elevata permeabilità al vapore. Può essere utilizzato su edifici di istituzioni mediche, edifici pubblici di un profilo per bambini. È adatto per facciate complesse, in quanto non appaiono i contorni di superfici irregolari, come attraverso uno strato di polistirolo. Un intonaco caldo è capace sia di isolare che di dare un aspetto estetico e bello alla stanza.

L'intonaco caldo è multifunzionale, è adatto non solo per l'isolamento delle pareti, ma anche per la rasatura del pavimento, la sigillatura di cuciture, buche, crepe. Può essere utilizzato per riempire le lastre del tetto di tetti piani. Può anche essere versato pavimenti, mentre li prepara per la sovrapposizione del pavimento e la realizzazione di isolamento termico.

Gli svantaggi di questo metodo

Gli svantaggi di un intonaco caldo è che non può essere un rivestimento finale, è necessario applicare un primer e dipingere sopra di esso. Non può essere un materiale igienizzante, quindi prima di applicarlo è necessario raggiungere la secchezza della superficie. Anche l'isolamento acustico dopo la sua applicazione è insignificante.

Dovrebbe essere preso in considerazione che l'intonaco caldo ha una densità molto più alta rispetto allo stesso polistirene o lana minerale e questo indicatore è 5-10 volte più alto. Pertanto, l'isolamento termico con questo metodo richiede una fondazione solida, in grado di resistere a tale carico. Inoltre, il coefficiente di conducibilità termica di questo tipo di gesso è da 1,5 a 2 volte superiore a quello degli altri materiali, pertanto lo strato di isolamento termico dovrebbe essere 1,5-2 volte più spesso. E poiché può essere applicato con uno strato non superiore a 50 mm, è necessario isolarlo sia dall'esterno che dall'interno per una migliore conservazione del calore.

Ad ogni modo, la decisione in ogni specifica situazione può essere presa individualmente. I vantaggi e gli svantaggi sono una cosa molto relativa. E il calore in casa è un concetto eterno.

Finiture per l'isolamento delle pareti esterne

Quando i muri sono riscaldati, non ci sono sciocchezze, quindi dite che gli specialisti lavorano in questo campo. Intonaci, reti di rinforzo, tasselli, vernici - tutte queste sono le piccole cose a cui dovresti prestare attenzione esattamente come i materiali di base per l'isolamento delle facciate.

Maglia di rinforzo

Come base per lo strato di rinforzo, si usa spesso una rete di vetro, la dimensione della cella è 5X5 mm e pesa da 1500 a 200 g / m2. La griglia deve essere trattata con una composizione speciale, resistente agli alcali. Agli angoli dell'edificio in cui lo strato di isolamento termico è adiacente ai particolari architettonici - cornici, parapetti, - qui esperti non consigliano rinforzati vetro, ed una griglia metallica con una maggiore rigidità. Questo è fatto per rafforzare l'intera struttura isolante.

È necessario affrontare la qualità delle composizioni adesive selezionate in modo responsabile. Il produttore consiglia la colla di una certa marca, la composizione che assicurerà al meglio il fissaggio di questi o di altri materiali. Cercare di sostituire le opzioni più economiche a volte può costare troppo - fino all'alterazione della facciata.

intonaci

I requisiti per l'intonacatura sono molto stringenti, poiché è questo materiale che è esposto a tutte le influenze ambientali - le fluttuazioni di temperatura, umidità, l'azione dei composti chimici che sono nell'aria. Lo strato esterno deve essere resistente a tutti i tipi di influenza ed essere permeabile al vapore, non trattenere l'umidità nello spessore dell'isolamento.

Gli intonaci decorativi e le pitture per facciate a strato sottile sono divisi in 4 gruppi:

  • di polimeri;
  • silicato;
  • acrilico;
  • silicone.

Gli intonaci cementizi polimerici hanno un'elevata permeabilità al vapore, queste sono le cosiddette opzioni di "respirazione". Sono non infiammabili, aderiscono a basi minerali, coefficiente di adesione di almeno 1,0 Mpa, resistenti al gelo. Sono utilizzati per l'isolamento con polistirene e lana minerale. In uso, sono economici.

Gli intonaci acrilici a causa della base sintetica sono abbastanza elastici e resistenti alla deformazione. Sono utilizzati per l'isolamento con polistirolo espanso. Sono resistenti all'umidità elevata, assorbono l'umidità molto debolmente anche in condizioni di precipitazione costante. Prodotto in una vasta gamma di colori, dopo il rilascio immediatamente pronto per l'uso.

Gli intonaci al silicato sono anche resistenti alla deformazione, hanno un'elevata permeabilità al vapore, hanno una vasta gamma di colori. Gli intonaci siliconici sono resistenti alle precipitazioni, idrofobi. Le superfici trattate da loro sono leggermente contaminate. Questa qualità può essere utilizzata per decorare case in grandi città industriali.

Oltre alla composizione, gli intonaci decorativi hanno una trama diversa. La consistenza dipende dalla granulometria dell'intonaco. Ad esempio, la fattura "scarabeo abbaio" ha una granulometria di 2-3,5 mm, in modo che la superficie assomigli alla corteccia di un albero. Gli intonaci a mosaico hanno una granulometria di 0,8-2 mm. Il riempitivo in questi intonaci è colorato con sabbia di quarzo o piccoli ciottoli. Quando tale intonaco si indurisce, assomiglia a una superficie di vetro.

I lavori di finitura devono essere eseguiti a una temperatura non inferiore a + 5 ° C, e entro 24 ore la temperatura non dovrebbe scendere al di sotto di 0 ° C. È vietato applicare l'intonaco nel vento forte, sotto il sole aperto, sotto la pioggia, poiché l'intonaco necessita di determinate condizioni per la sua essiccazione, in modo che duri più a lungo.

I requisiti per le pitture per facciate sono simili ai requisiti per la durata dell'intonaco sotto l'influenza di alte e basse temperature, umidità, luce solare e così via. La durata di vita degli smalti sul mercato a base di resine siliconiche è di circa 30 anni, la poliurea - oltre 50 anni. La scelta della vernice giusta è corretta, puoi risparmiare molto sulla ridipintatura periodica.

Isolamento termico esterno delle case in legno

L'albero è considerato il materiale più ecocompatibile per la costruzione di case, anche se ora fondamentalmente tale costruzione può essere trovata solo nel settore privato. Per l'isolamento esterno delle strutture in legno, viene utilizzato un isolamento termico con proprietà protettive e di ventilazione e per la ventilazione è previsto uno spazio tra la pelle esterna e il riscaldatore.

Processo di installazione di isolamento termico

L'isolamento termico di un edificio in legno è costituito dai seguenti elementi:

  1.       struttura portante in legno;
  2.       rivestimento interno;
  3.       uno strato di barriera al vapore;
  4.       uno strato di un riscaldatore;
  5.      protezione dal vento;
  6.       spazio per la ventilazione dell'aria;
  7.       rivestimento esterno.

Prima dell'inizio dei lavori sull'isolamento termico della casa, è necessario trattare la superficie delle pareti con un antisettico e ritardante di fiamma, una preparazione che previene l'infiammazione. Le fessure esistenti devono essere chiuse, rappezzare un pacchetto o schiuma. Quindi una cassetta viene installata sul muro.

Per la cassa sono necessarie travi di legno, che sono preventivamente impregnate di antisettico per prevenire la decomposizione. Lo spessore delle travi - 50 mm, la loro larghezza dovrebbe superare lo spessore del materiale isolante di lino. Ad esempio, con uno spessore del materiale di isolamento termico di 80 mm, lo spessore delle travi deve essere di almeno 100 mm per garantire un traferro. La distanza tra le barre è fatta in base alla dimensione dell'isolamento scelto, cioè la larghezza della piastra. Lastre di isolamento sono posate nelle aperture tra le travi, quindi fissate alla parete di supporto con l'aiuto di ancore.

Isolamento a vapore

Prima di posare l'isolamento è installato uno strato di barriera al vapore. I materiali barriera al vapore sono selezionati in base al tipo di costruzione e al metodo di installazione. I materiali della barriera al vapore si presentano nelle seguenti forme:

  1. foglio di alluminio con uno strato di polietilene;
  2. rete rinforzata in polietilene ricoperta da un film;
  3. carta kraft con rivestimento polimerico;
  4. carta kraft con foglio di alluminio;
  5. tessuto polimerico con laminazione bifacciale.

Montare la barriera al vapore può essere sia verticalmente che orizzontalmente dall'interno della struttura di isolamento termico. L'installazione viene eseguita con chiodi zincati o una pinzatrice. Le cuciture dello strato parabarrier devono essere perfettamente sigillate, il film deve essere intero, altrimenti sarà permesso il movimento del vapore acqueo, l'umidità si accumulerà all'interno della struttura. Le giunture tra i pezzi di barriera al vapore sono sigillate con nastri speciali a base di gomma butilica. Inoltre, la striscia di materiale può essere sovrapposta.

Successivamente nel processo sono installate piastre di isolamento, polistirolo o lana minerale, nella direzione dal basso verso l'alto, il riscaldatore è fissato con un fungo-tassello. L'isolamento è montato impermeabilizzazione - una membrana speciale, che è collegata utilizzando una pinzatrice di costruzione. Possono essere materiali come: un polimero combinato, un film di carta kraft, rivestito con alluminio, carta kraft con impregnazione, polipropilene a tre strati. È necessario osservare la posizione dei lati anteriore e posteriore del materiale, altrimenti invece di isolarlo si trasformerà in umidità trasmissiva, che porterà allo smorzamento.

Lo stadio finale è la fissazione della barra 50X50 mm con l'aiuto di chiodi e il rivestimento superficiale. È possibile rivestimento con rivestimento, rivestimenti in plastica, pannelli di facciata tra cui scegliere. Tra lo strato di impermeabilizzazione e il rivestimento, rimane una distanza obbligatoria di 2-4 cm.

1 Звезда2 Звезды3 Звезды4 Звезды5 Звезд (5 оценок, среднее: 5.00 из 5)
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

8 + 1 =

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

map